La grafologia


studia i complessi messaggi in codice presenti nel tracciato grafico e, pertanto, la registrazione della struttura e del comportamento di tutto il sistema nervoso centrale e neuromuscolare periferico.


La scrittura
riflette l'evoluzione fisiologica di un individuo e la sua evoluzione psicologica, è una delle espressioni più spontanee dell'attività della psiche, è il risultato di movimenti di origine cosciente e di movimenti di origine inconscia.


La scrittura è il prodotto dell'attività più complessa e delicata del cervello.


L'individualità rilevata dalla scrittura è legata alle infinite variabili della biotipologia della persona, fino alle più sfumate modalità espressive della mente, dell'affettività, del comportamento sociale e del modo di rappresentarsi e sentire le cose, a cominciare da se stessi.


La scrittura esplora la nostra storia, racconta di come la nostra personalità diventi mezzo con cui addivenire al nostro destino individuale e di quanto la nostra anima, indirizzata a tale esistenza, debba restare confinata al di là di ogni accessibile sorta di indagine.